Testi e traduzioni

Goodbye To All That

They try to trace her in the town
Appeal for information on the local news
Someone must have missed her by now
A mother or a father or a friendly face to talk her down

She's heading for the great escape
Heading for the rave
Heading for the permanent holiday ...

I. Wave
Hold your breath 'till you feel it begin
Here it comes
Do you feel that?
Feel this?
Get used to it

She had the face of the Statue of Liberty
Oh free me
The fire and ice of Amazon and Eskimo
Take me home
The edge and the glance of high fashion
Ask me about next year

II. Mad
Tell me I'm mad
How should I know
Tell me I'm mad
I have been here for so long
Help me paint a picture
They say it's a lie
Tell me I'm mad
You're a fine one to decide

Burn me in the fires of wild heaven
Like it never never never would stop
Tell me I'm mad
Tell me I imagined that
Was it something I didn't say?
Or was it something I said
Leave that stuff alone
Use me instead

I know I'm always falling off the edge of the world
I got space in my bed
You've got Egypt in your head
I've got a headful of Troy
Chandeliers and Charlemagne
Fireworks and toys

III. The Opium Den
"Hold your breath till you feel it begin
Here it comes
Get used to it"

But you sleep like a ghost with me
It's as simple as that
So tell me I'm mad
Roll me up and breathe me in
Come to my madness
My opium den
Come to my madness
Make sense of it again

IV. The Slide
Make a drug of my senses
I'll get you out of your head
I'm sick for you
Love wastes us together
Love holds us together
Love folds us together
Flowers

V. Standing in the Swing
I don't know what you're doing here
When there's murder on the street
I appreciate your concern
But don't waste your time on me
I'm ashes on the water now
Somewhere far away
You think you came here just in time
But you're twenty years too late
You won't have long to wait

"Easy, you said I was easy. This world sharpens teeth. Eat your words..."

Lyrics: Hogarth
Music: Hogarth/Kelly/Mosley/Rothery/Trewavas

Addio A Tutto Ciò

Cercarono di rintracciarla in città
Lanciando appelli per avere informazioni tramite i notiziari locali
Ormai qualcuno deve avere avvertito la sua mancanza
Una madre o un padre o una faccia amica che possa parlarle in sintonia

Lei si sta dirigendo verso la grande fuga
Si sta dirigendo verso il delirio
Si sta dirigendo verso la vacanza eterna...

I. Onda
Trattieni il tuo respiro...finché non lo senti cominciare…
Eccolo che arriva...
Senti questo?...
… Senti quello?
Abituatici…

Lei ha il viso della statua della libertà
Oh, liberami
Il fuoco e il ghiaccio del Rio delle Amazzoni e dell'Eschimese
Portami a casa
L'asprezza e lo sguardo dell'arroganza
Chiedimelo I'anno prossimo...

II. Pazza
Dimmi che sono pazza
Come potrei saperlo?
Dimmi che sono pazza
Sono rimasto qui così a lungo...
Aiutami a dipingere un quadro
Loro dicono che è una bugia
Dimmi che sono pazza!
Tu sei una persona adatta per stabilirlo…

Bruciami nei fuochi del paradiso selvaggio
Come se non finisse mai
Dimmi che sono pazza
Dimmi che ho immaginato tutto ciò.…
E' stato qualcosa che non ho detto?
Oppure qualcosa che ho detto?
Lascia stare quella roba
Usa me invece

So che mi sono sempre ritirata ai margini del mondo….
Ho spazio nel mio letto
("Non ci sta mica tutto con la testa!"…"Chiaramente è pazzo!")
Tu hai l'Egitto nella tua testa
Io ce l'ho stipata di Troia
Di candelieri e di Carlo Magno
Di fuochi d'artificio e di giocattoli

III. Il Covo d'Oppio
"Trattieni il tuo respiro...finché non lo senti cominciare…
Eccolo che arriva...
Abituatici.…"

Ma tu dormi come una fantasma con me
E' semplice come quello
Perciò dimmi che sono pazza
Arrotolami e inspirami
Accedi alla mia pazzia
Il mio covo d'oppio
Accedi alla mia pazzia
Dai nuovamente un senso a ciò

IV. Scivolata
Fai dei miei sensi una droga
Ti porterò fuori di testa….
Ho nostalgia di te
L'amore ci perde insieme
L'amore ci tiene insieme
L'amore ci avvolge insieme
Fiori...

V. Stando Ritta sull'Altalena
Non so cosa stai facendo qui
Quando c'è un'assassinio in strada
Apprezzo il tuo interessamento
Ma non sprecare il tuo tempo con me
Sono cenere sull'acqua ora
Lontano, da qualche parte
Tu pensi d'essere arrivato proprio in tempo
Ma sei in ritardo di vent'anni
Non dovrai aspettare a lungo

"Facile, hai detto che era facile. Questo mondo affila i denti. Mangia le tue parole..."

Traduzione a cura di Marina Lenti