Marillion with Friends from the Orchestra - l'album


  • Apro qui ufficialmente la nostra chiacchierata sulla nuova uscita - per me SPAZIALE - dei Nostri.
    Ho ricevuto ieri attraverso canali non ufficiali i file in attesa del CD fisico e ho approcciato l'ascolto senza il mio consueto rito:
    nessuno in casa, silenzio assoluto, cuffie ben calcate sulle orecchie e via.

    Mi sono però commosso più di una volta per ciò che ho ascoltato. Attendo vostre prime impressioni e poi vi racconterò le mie...
    Che band ragazz! :shock:
    Avatar utente
    davethespace
     
    Messaggi: 1674
    Iscritto il: 26/02/2014, 23:49


  • visto che non sembra per ora disponibile su canali ufficiali, si sa se sarà in vendita inseme al merchandising ai concerti (per me Padova)?
    possibilità di un brevissimo meet & greet (o come diavolo si chiama) per iscritti nel pomeriggio a Padova, magari dopo il soundcheck?
    grazie
    paolo.cordella
     
    Messaggi: 30
    Iscritto il: 13/03/2014, 17:23


  • Ciao Dave, Ciao Paolo, uscita nei canali " normali" prevista per il 29 novembre!!
    Dave per te quale pezzo spicca in questa versione?
    hollowman
     
    Messaggi: 342
    Iscritto il: 17/05/2016, 19:48


  • Appena arrivato! : Yahooo :
    Returner68
     
    Messaggi: 93
    Iscritto il: 10/04/2018, 14:33


  • Mi sono stupito, che a seguito dell'acquisto del CD, non diano più l'opzione di scaricare il file audio in attesa dell'arrivo della spedizione. Qualcuno sa il perchè?
    alberto68
     
    Messaggi: 164
    Iscritto il: 01/03/2014, 11:18


  • paolo.cordella ha scritto:visto che non sembra per ora disponibile su canali ufficiali, si sa se sarà in vendita inseme al merchandising ai concerti (per me Padova)?
    possibilità di un brevissimo meet & greet (o come diavolo si chiama) per iscritti nel pomeriggio a Padova, magari dopo il soundcheck?
    grazie


    Ciao Paolo...per quanto riguarda il Merchandising DOVREBBE esserci...uso il condizionale per una questione scaramantica non avendo ancora capito una CIPPALIPPA di quello che accadrà con Brexit.

    Per quantoi riguarda il meet&greet eventuale a Padova non ne ho ancora idea...è un pochino che ho difficoltà di comunicazioni con il tour manager e non voglio stressarlo più di tanto con un tour da preparare.
    E' ovvio che se esiste una MINIMA possibilità di organizzarlo, lo farò, ma SE MAI SI FARA' sarà comunque nel Foyer del Palageox.
    Avatar utente
    davethespace
     
    Messaggi: 1674
    Iscritto il: 26/02/2014, 23:49


  • hollowman ha scritto:Ciao Dave, Ciao Paolo, uscita nei canali " normali" prevista per il 29 novembre!!
    Dave per te quale pezzo spicca in questa versione?


    E' una gara durissima, hollowman...ma c'è una certezza per me, ed è tuttora INCROLLABILE: il brano di cui tu porti il "Nickname" è, come ho scritto in SMS a Steve Hogarth:
    "...la cosa più bella che sia mai scesa sul pianeta terra..." :shock:

    Estonia la conoscete. E' MOLTO bella, ma io ribadisco che secondo me quella HG/RanestRane rimarrà IMBATTIBILE.
    A Collection era un gioellino e lo è rimasto, crescendo di quel tanto che ne giustifica ampiamente la presenza. Io la adoravo già prima. Verso il finale l'intreccio chitarre, voce, corno francese e flauto travreso è da sogno.
    Fantastic Place mi ha fatto capire quanto GIA' orchestrali fossero questi bastardi e la loro bravura nell'arrangiare i brani, soprattutto Mark. Il finale in crescendo mi ha fatto tornare ad amarla.
    Con Beyond You conosco gente che si butterà a terra dal godimento...musica da camera del 2019. Opera d'arte totale.
    Qualche carissimo amico mi ha detto che sperava che con This Strange Engine osassero di più. Io credo che il confine tra pacchianeria e capolavoro in questo tipo di progetti sia dietro l'angolo SEMPRE. Trovo che Mike Hunter abbia dato fondo a tutta la sua classe e conoscenza musicale per far si che determinati brani mantenessero lo spirito originale, l'atmosfera generale, ma riuscendo ad arricchirli. Non vi dico di più ma durante il finale ho alzato il volume in auto così tanto che sembravo un deficente. : Yahooo :
    Di The Hollow Man ho già detto e non credo di dover aggiungere altro.
    E qui passiamo al rivale della precedente...The Sky Above the Rain in questa versione è forse la cosa più ALTA e SUBLIME che i Marillion potessero fare; c'è TUTTO quello che amiamo di questa band con un paio di sorprese che NON VOGLIO svelarvi. E' il brano PERFETTO per questo album. PUNTO.
    Sappiate solo che le lacrime sono sgorgate e tuttora sgorgano in maniera violenta. Non so cosa mi accadrà durante i concerti... :roll:
    E perché Seasons End?? Dimenticavo...VOGLIAMO PARLARE DI SEASONS END? No, vabbè... :downsbravo:
    E poi c'è lei in chiusura...la più MONUMENTALE Ocean Cloud della storia... e chiudo
    E' abbastanza? : Chessygrin :
    Avatar utente
    davethespace
     
    Messaggi: 1674
    Iscritto il: 26/02/2014, 23:49


  • grazie Dave, e grazie Hollowman.
    se ce l'hanno a Padova bene, altrimenti lo prenderò dopo da qualche parte: non voglio rovinarmi la sorpresa sapendo già cosa mi aspetta...
    paolo.cordella
     
    Messaggi: 30
    Iscritto il: 13/03/2014, 17:23


  • Ho avuto modo di ascoltare il CD, prima interamente e poi confrontando pezzo per pezzo la versione rivista con quella originale.
    Ciò che più mi è parso evidente è il fatto che l'utilizzo dell'orchestra da camera, con il suono più "aspro" degli strumenti acustici, e in parallelo il ricorso a tonalità più gravi per certe parti, abbiano aumentato la drammaticità di alcuni brani.

    L'esempio più clamoroso è la già citata da Dave The sky above the rain. E' in tonalità più bassa, e presenta molti più alti / bassi che non la versione originale, con un effetto di dinamicità che rende il brano ancora più bello. L'assolo finale è una esplosione sonora che contrasta il tono delicato di voce + archi. Senza voler fare troppi spoiler, adeguandomi a Davide, segnalo che una delle sorprese mi ha lasciato un po' perplesso, e quindi dovrò un po' abituarmi alla trasformazione di questo brano.

    Dopo i primi tre pezzi, che sono certo delle versioni più che riuscite ma che non mi hanno fatto cambiare più di tanto le idee che avevo su quei brani (e poi, appunto, Estonia di H+Ranestrane è sempre superiore), per me è dal quarto brano che il disco decolla.

    In Beyond you la marcetta iniziale è sostituita da una intro voce + archi da brividi, e poi la drammaticità del brano continua, rendendolo per me uno dei più riusciti del CD. Le altre mie perle sono Season's end, dove il lavoro di revisione con l'orchestra si sente eccome, soprattutto nel crescendo da paura da metà pezzo alla fine, e la delicatissima Hollow man.

    Rimangono i due brani più lunghi: in This strange engine ho percepito l'orchestra soprattutto all'inizio e alla fine, che è diventata maestosa: una voce più controllata rispetto a quella incisa sul disco omonimo (sarà l'età, la maturità, non lo so e non mi interessa poi più di tanto) e un crescendo bellissimo trasformano il finale. E' già diventata la mia versione preferita della suite. In Ocean cloud nella parte strumentale centrale, dopo "only me and the sea", l'orchestra aggiunge una intensità secondo me non presente nell'originale. Ancora un brano riarrangiato da paura.

    Veramente un bella riproposizione. Si vede che dietro c'è stato un lavoro di studio e preparazione, e non una semplice aggiunta di due violini e un corno al gruppo. Sono sparite, mi sembra, le sovraincisioni dei dischi originali: è proprio un lavoro di un gruppo che suona con una orchestra. Sui siti inglesi trovo un sacco di persone che maltrattano sempre e comunque Michael Hunter, mentre io apprezzo sempre più il suo lavoro col gruppo.

    Una nota finale per Hollowman: niente Kscope qui. Quattro paginette con foto delle sessioni, e nulla più. Tra l'altro, in una di queste si vede il gruppo e l'orchestra con cappelli natalizi davanti a un monitor, presumo intento a registrare il messaggio natalizio. Quindi quest'anno il regalo natalizio potrebbe essere il DVD video delle sessions di registrazione di "With friends from the orchestra", speriamo con qualche brano ulteriore.
    Returner68
     
    Messaggi: 93
    Iscritto il: 10/04/2018, 14:33


  • Dave, Returner, bellissime impressioni del disco.
    Beh Dave.. il mio nick potebbero farlo anche come discomusic e sarebbe sempre meravigliosa. Concordo; una delle piu' belle canzoni da loro creata.
    Si Returner, purtroppo per il book di sicuro non mi faccio illusioni..
    Grandi aspettative mi avete creato ambedue per Beyond You e Seasons...due pezzi che sono curioso di sentire in
    questo nuovo abito.
    Anche le tre " piccoline" mi allettano non poco.
    Che ne dite dell' esclusione ( dopo less is more) di Number One anche in questo caso? Secondo me poteva essere la ciliegina ( praticamente una pseudo-inedita).
    hollowman
     
    Messaggi: 342
    Iscritto il: 17/05/2016, 19:48

Prossimo


Torna a Discussioni generali




Informazione
  • Chi c’è in linea
  • Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite
cron