Qual è stata la miglior decade dei Marillion?


  • Per la romana.

    Intanto Hogarth non mi piace da dopo Marbles, perché ma forse mi sbaglio ha cambiato modo di cantare, poi se non mi sbaglio a parte Asylum Satellite dove finalmente la presenza del cantante per la prima volta in un loro disco è limitata, quindi hanno la possibilità di contenere la presenza ossessiva del frontman mettendo in cantiere altri pezzi.
    Non pretendo Atom Heart Mother, oppure dischi come Banco di Terra, ma avendo una preferenza per canzoni strutturate come Metamorfosi del BMS, Don't hate me dei P.T., Firth of Fifth dei Genesis, ecct, in tutti i dischi dei Marillion la fantasia è un optional.
    Altro esempio Confortably Numb da disco è una cosa dal vivo con la parte strumentale molto più lunga è tutta un'altra cosa, oppure Sultans of Swing da disco che rimane meravigliosa, sentita dal vivo da Italian Dire Straits sempre con la parte strumentale allungata è fuori di testa.
    Passo al concerto unico dei Marillion di Bologna, salvo errori hanno suonato un paio di pezzi disastrosi, come The Damage, Cover my eyes e No One Can.
    I concerti non sono gratis, ma sentire certe porcheria quando hanno in cantiere molte cose valide, anche dei primi dischi, a parte la solita Sugar Mice che non mi piace, quindi il Vs. caro Hogarth deve capire che mettere 3/4 di pezzi non suoi può essere una cosa sensata, perché non tutti hanno visto decine dei loro concerti.
    Avatar utente
    focus1rs
     
    Messaggi: 200
    Iscritto il: 01/03/2014, 10:16
    Località: cesena


  • Ma siccome, caro Focus, il nostro caro Hogarth NON è il capo nei marillion e NON decide solo lui, lui canta ciò che viene deciso democraticamente da TUTTA la band e inoltre, visto che è la LORO band, sarano pur liberi di suonare e cantare il cazzo che vogliono?!? :lol: :lol: :lol:

    Chiudo qui questa risposta in quanto stiamo andando fuori dal tema proposto da Junior. Punto e accapo.
    Avatar utente
    davethespace
     
    Messaggi: 1725
    Iscritto il: 26/02/2014, 23:49


  • focus1rs ha scritto:Per la romana.

    Intanto Hogarth non mi piace da dopo Marbles, perché ma forse mi sbaglio ha cambiato modo di cantare, poi se non mi sbaglio a parte Asylum Satellite dove finalmente la presenza del cantante per la prima volta in un loro disco è limitata, quindi hanno la possibilità di contenere la presenza ossessiva del frontman mettendo in cantiere altri pezzi.
    Non pretendo Atom Heart Mother, oppure dischi come Banco di Terra, ma avendo una preferenza per canzoni strutturate come Metamorfosi del BMS, Don't hate me dei P.T., Firth of Fifth dei Genesis, ecct, in tutti i dischi dei Marillion la fantasia è un optional.
    Altro esempio Confortably Numb da disco è una cosa dal vivo con la parte strumentale molto più lunga è tutta un'altra cosa, oppure Sultans of Swing da disco che rimane meravigliosa, sentita dal vivo da Italian Dire Straits sempre con la parte strumentale allungata è fuori di testa.
    Passo al concerto unico dei Marillion di Bologna, salvo errori hanno suonato un paio di pezzi disastrosi, come The Damage, Cover my eyes e No One Can.
    I concerti non sono gratis, ma sentire certe porcheria quando hanno in cantiere molte cose valide, anche dei primi dischi, a parte la solita Sugar Mice che non mi piace, quindi il Vs. caro Hogarth deve capire che mettere 3/4 di pezzi non suoi può essere una cosa sensata, perché non tutti hanno visto decine dei loro concerti.


    Boh, Focus, per me rimani fuori forum; non ti piace Hogarth ? Va be' , legittimo, ma perchè continui a scassare ? Se sei nel forum della Juve, per esempio, e continui a dire che era meglio la juve di Lippi, non ti senti fuori posto ? Tra l'altro: non ti piacciono The Damage, Cover my eyes e No One Can che rappresentano alcuni punti molto orecchiabili dei Marillion che si contrappongono ad altri molto più complicati da digerire ( Asylum, Man of the planet of Marzipan, A voice from the past , cito solo quelli che mi vengono in mente .... ) e tu dici che i Marillion non hanno fantasia ? Mah!! Ripeto, per me sei fuori posto . Mi sa che tu hai bisogno di una bella rimesacolata ; alla prossima serata metal all'Alchemica ( Bologna, ce la fai a venire a Bologna ?), ti invito , così ti ripigli un pò
    Avatar utente
    Paolo_Paz
     
    Messaggi: 153
    Iscritto il: 27/02/2014, 14:16



  • Ciao a tutti, mi sono appena presentato di là, ma mi sembra che questa discussione sia perfetta per ripresentarsi meglio.
    La decade ottanta è irripetibile, soprattutto perché eravamo adolescenti! Ma quella è un'altra band a mio parere. I novanta sono stati davvero difficili perché con HIE pensavo di averli persi (a quel punto ero assolutamente dalla parte di Fish), poi me ne sono innamorato di nuovo con Brave e AOS, ma il resto dei 90 non mi è mai andato giù. Mentre uscivano album meravigliosi come Ok computer mi sembrava che i Marillion fossero finiti. I 2000 sono altalenanti, ma Marbles è uno degli album della mia vita, quindi riscattano l'intero decennio. Più che dignitosi gli anni 10, ben al di sopra delle aspettative per una band attiva da così tanti anni. In ogni album c'è sempre almeno un pezzo splendido e in ogni decennio almeno un album epocale
    oceancloud
     
    Messaggi: 2
    Iscritto il: 19/11/2019, 11:33


  • ''Era'' Fish inarrivabile ma anche io ritengo si tratti di un'altra band, con uno stile completamente diverso. Per la parte H, molto difficile scegliere, ma direi che il mio cuore batte decisamente per l'ultima parte, quella che ci ha regalato Marbles, Sounds e Fear. Un po' più di una decade, ma a parte il debole intermezzo di Somewhere else, per il resto parliamo di tre capolavori
    Well do you remember a time when you thought you belonged to something more than you? A country that cared for you, a national anthem you could sing without feeling used or ashamed You, poor sods, have only yourselves to blame.
    Avatar utente
    grendel
     
    Messaggi: 505
    Iscritto il: 27/02/2014, 18:29


  • grendel ha scritto:''Era'' Fish inarrivabile ma anche io ritengo si tratti di un'altra band, con uno stile completamente diverso. Per la parte H, molto difficile scegliere, ma direi che il mio cuore batte decisamente per l'ultima parte, quella che ci ha regalato Marbles, Sounds e Fear. Un po' più di una decade, ma a parte il debole intermezzo di Somewhere else, per il resto parliamo di tre capolavori


    Quattro capolavori, caro Grendel. Ti dimentichi Happiness is the road. Va bene che non è proprio in cima alle tue preferenze, ma far finta che non esista è davvero troppo ;)

    Al di là del fatto che condivido quel che scrivi, perché anche io vedo come incredibili i primi anni e poi dell'epoca Hogarth preferisco gli ultimi lavori, secondo me è un segno dei grandi gruppi aver saputo cambiare nel tempo la propria proposta musicale (mantenendo un certo livello qualitativo, per cui escludo i Genesis dall'elenco).
    Returner68
     
    Messaggi: 108
    Iscritto il: 10/04/2018, 14:33


  • Beh, conoscendo come le mie tasche il buon Grendel nazionale capisco la sua idiosincrasia (inspiegabile) verso i primi lavori "H-Era", ma ragazzi state scordando SEASONS END, BRAVE, AOS E TSE... :D
    Avatar utente
    davethespace
     
    Messaggi: 1725
    Iscritto il: 26/02/2014, 23:49


  • Returner68 ha scritto:
    grendel ha scritto:''Era'' Fish inarrivabile ma anche io ritengo si tratti di un'altra band, con uno stile completamente diverso. Per la parte H, molto difficile scegliere, ma direi che il mio cuore batte decisamente per l'ultima parte, quella che ci ha regalato Marbles, Sounds e Fear. Un po' più di una decade, ma a parte il debole intermezzo di Somewhere else, per il resto parliamo di tre capolavori


    Quattro capolavori, caro Grendel. Ti dimentichi Happiness is the road. Va bene che non è proprio in cima alle tue preferenze, ma far finta che non esista è davvero troppo ;)

    Al di là del fatto che condivido quel che scrivi, perché anche io vedo come incredibili i primi anni e poi dell'epoca Hogarth preferisco gli ultimi lavori, secondo me è un segno dei grandi gruppi aver saputo cambiare nel tempo la propria proposta musicale (mantenendo un certo livello qualitativo, per cui escludo i Genesis dall'elenco).


    Grande Returner!!! Un altro punto per Happiness!!!
    Assolutamente d'accordo...è un piacere leggere che, oltre Dave e il sottoscritto, c'è un altra persona che decanta le lodi di questo fantastico doppio album!!!!
    Beh...io arriverei anche prima di Marbles ; non dimentichiamoci infatti anche di Anorak.....
    hollowman
     
    Messaggi: 358
    Iscritto il: 17/05/2016, 19:48


  • hollowman ha scritto:
    Grande Returner!!! Un altro punto per Happiness!!!
    Assolutamente d'accordo...è un piacere leggere che, oltre Dave e il sottoscritto, c'è un altra persona che decanta le lodi di questo fantastico doppio album!!!!
    Beh...io arriverei anche prima di Marbles ; non dimentichiamoci infatti anche di Anorak.....


    Per me Essence, in particolare, se non arriva sul podio dei migliori dischi dei Marillion, era Fish compresa, ci va molto vicino. E vederlo suonato interamente dal vivo lo scorso anno è stato uno dei momenti migliori della mia carriera concertistica. :D
    Returner68
     
    Messaggi: 108
    Iscritto il: 10/04/2018, 14:33

PrecedenteProssimo


Torna a Discussioni generali




Informazione
  • Chi c’è in linea
  • Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti
cron