Testi e traduzioni

The Uninvited Guest

You may not recall the moment that you asked me
But your invitation was clear
You'll pretend you've never met me but it's far to late
Now I'm here

Cause I'm the one who knows what scares you
I'm the one who loves you best
I'm the thirteenth at the table
I'm the uninvited guest
I'm the Banquo at your banquet
I'm the cuckoo in your nest
I'm your fifteen-stone first-footer
I'm the uninvited guest

I was there when you said insincere "I love you's"
To a woman who wasn't your wife
And I fronted you the money
That you ran away and blew
On the biggest regret of your life

Cause I'm the one who knows what scares you
I'm the who loves you best
I'm the thirteenth at the table
I'm the uninvited guest
I'm the Banquo at your banquet
I'm the cuckoo in your nest
I'm your New Year's resolution
I'm the uninvited guest

I'm the face you hoped you'd never see
But always knew you would
I'm the one thing you knew you shouldn't do
But did because you could

I'm the evil in your bloodstream
I'm the rash upon your skin
And you made a big mistake all right
The day you let me in
And you can fly to the other side of the world
You know you'll only find
I've reserved the seat behind you
We can talk about old times

Cause I'm the one who knows what scares you
I'm the who loves you best
I'm the thirteenth at the table
I'm the uninvited guest
I'm the Banquo at your banquet
I'm the cuckoo in your nest
I'm your fifteen-stone first-footer
I'm the uninvited guest
Let me in!
I'm your New Year's resolution
I'm the uninvited guest

Lyrics: Helmer/Hogarth
Music: Hogarth/Kelly/Mosley/Rothery/Trewavas

L'Ospite Senza Invito

Forse non ti ricorderai quando me l'hai chiesto
Ma il tuo invito era chiaro
Fingerai di non avermi mai conosciuto
Ma ormai è troppo tardi
Ora sono qui

Perché sono quello che sa che cosa ti fa paura
Sono quello che ti vuole più bene
Sono il tredicesimo a tavola
Sono l'ospite senza invito
Sono il Banquo al tuo banchetto
Sono il cuculo nel tuo nido
Sono il primo pedone di quindici libbre
Sono l'ospite senza invito

Io ero presente quando hai detto i tuoi falsi "Ti amo"
Ad una donna che non era tua moglie
Io ti ho anticipato il denaro con cui sei fuggito e che hai sperperato
Nel più grande rimpianto della tua vita

Perché sono quello che sa che cosa ti fa paura
Sono quello che ti vuole più bene
Sono il tredicesimo a tavola
Sono l'ospite senza invito
Sono il Banquo al tuo banchetto
Sono il cuculo nel tuo nido
Sono il tuo proposito di capodanno
Sono l'ospite senza invito

Sono la faccia che speravi di vedere mai più
Ma hai sempre saputo che l'avresti rivista
Sono ciò che sapevi di non dover fare
Ma che hai fatto perché ne avevi la possibilità

Sono il male che ti scorre nelle vene
Sono l'irritazione sulla tua pelle
Ed hai fatto davvero un grosso errore
Il giorno in cui mi hai fatto entrare
E puoi anche volare dall'altra parte del mondo
Ma solo per scoprire
Che ho riservato un posto dietro al tuo
Possiamo parlare dei vecchi tempi

Perché sono quello che sa che cosa ti fa paura
Sono quello che ti vuole più bene
Sono il tredicesimo a tavola
Sono l'ospite senza invito
Sono il Banquo al tuo banchetto
Sono il cuculo nel tuo nido
Sono il primo pedone di quindici libbre
Sono l'ospite senza invito
Fammi entrare!
Sono il tuo proposito di capodanno
Sono l'ospite senza invito

Traduzione a cura di Chicca Parmigiani