Testi e traduzioni

Marbles (I - IV)

I
Did anyone see my last marble
As it rolled out and over the floor?
It fell through a hole in the corner
Of a room in a town on a tour

It's lonely without your last marble
I miss it not rattling around
As I lie in my bed there's a space in my head
Where there used to be colours and sound..

II
When I was a child I had marbles
They brought admiration and fame
They were pretty to look at and marbles
Was always my favourite game

We played all the summer days
In the stony alleyways
In the playground after class
We would trade the coloured glass
More valuable than diamonds
More magical than diamonds
Did anyone see..
Did anyone see..
Does anyone see?

III
There were almost four hundred until the black day
I discovered how high they would fly to the sky
If you used them for tennis instead of a ball..

Zinging glass satellites crueller than fate
Whacked with a racket up into the blue
I'd smashed all the greenhouses on the estate
And a crowd formed a queue at the gate..

IV
That was almost the end of my marbles
Confiscated, I choked back the tears
I hung onto a handful of favourites
That disappeared over the years

Did anyone see my last marble
I swear that I had it before
Sometimes I think I should go see a shrink
In case he can find me some more

Did anyone see my last marble?
I’d saved it to give it away
Since I was a youth
Now I don't have no proof
Only words
Only words
Only words.

Lyrics: Hogarth
Music: Hogarth/Kelly/Mosley/Rothery/Trewavas

Biglie (I - IV)

I
C'è nessuno che ha visto la mia ultima biglia
Mentre rotolava via attraverso il pavimento?
E' caduta attraverso un foro nell'angolo
Di una stanza di una città durante un tour.

E' triste senza la tua ultima biglia
Mi manca il suo rotolare su e giù
Quando giaccio disteso sul letto c'è uno spazio nella mia testa
Dove di solito c’erano colori e suoni

II
Quando ero un bambino possedevo delle biglie
Portavano ammirazione e celebrità
Erano belle da vedere e le biglie
Sono sempre state il mio gioco preferito

Giocavamo tutti giorni d'estate
Nei vicoli pietrosi
Nei cortili del doposcuola
Ci scambiavamo quei vetri colorati
Più preziosi dei diamanti
Più magici dei diamanti
Qualcuno lo capiva?
Qualcuno lo capiva?
Qualcuno lo capisce?

III
Ce n'erano quasi quattrocento fino a quel giorno nero
In cui scoprii quanto alto potessero volare nel cielo
Se le usavi per giocare a tennis al posto della palla…

Sibilanti satelliti di vetro più crudeli del fato
Scagliati con una racchetta verso il blu
Frantumai tutte le serre della proprietà
E una folla formò una coda al cancello

IV
Questa fu praticamente la fine delle mie biglie
Confiscate. Soffocai le lacrime
Rimasi legato al ricordo di quella manciata di favorite
Che scomparvero nel corso degli anni

C'è qualcuno che ha visto la mia ultima biglia
Giuro che prima l'avevo
A volte penso che dovrei farmi vedere da uno psichiatra
Nel caso che me ne trovasse delle altre

C'è qualcuno che ha visto la mia ultima biglia?
L'ho conservata per donarla
Sin da quando ero giovane
Ora non ho nessuna prova
Solo parole
Solo parole
Solo parole

Traduzione a cura di Andrea Falco