NUMERO 63

30/08/2019, 15:17

  • Leggere del MWE è sempre come tornarci....dopo un po' di mesi di disintossicazione marillica iniziata esattamente al disfare della valigia dopo il ritorno dall'Olanda, il tornare grazie ai racconti letti a quei giorni fa tornare a scorrere i miei amati Marillion nelle mie vene. Complimenti al disegno di Junior e a chi ha fatto la foto di copertina (un momento quello che ha avuto il potere di catapultarci tutti, quel giorno, a trent'anni prima). Belli e coinvolgenti finora gli articoli letti (mi mancano i due reportage da Lisbona a cui dedicherò attenzione massima per eventuale scelta futura). Che altro dire? Aspettiamo dicembre....
    No, un'altra cosa da dire ce la ho: non vedevo l'ora di leggere l' "articolo" di qualche novizio/a del MWE perché non c'è nulla di più bello e coinvolgente di poter ripensare - grazie a quella lettura - alla I volta che noi stessi si è varcato il sacro suolo di quella tensostruttura. E l'entusiasmo immenso e la prolissità (io adoro la prolissità quando serve per NON contenere il fiume in piena che si ha dentro e non è solo cronaca di ciò che accade!) espresse sono il modo in cui tutti noi (parlo dei fans veri) ci siamo sentiti piccoli piccoli in quel luogo che alla I entrata è parso immenso, a quel muro di suono che pareva ogni sera non finire mai e a quella voce inesauribile che ogni volta va in crescendo anziché esaurirsi....Questo perché anche la II e la III volta è bello, tanto bello ma nulla sembra tanto immenso e coinvolgente come la I: ogni nuovo MWE lo si affronta con spirito diverso e lascia nel cuore (nella testa e nelle frattaglie) qualcosa di diverso...Diciamo che io avevo bisogno - dopo tante cose accadute nei mesi e anni e concerti e vita da quel mio I - di disintossicarmi il cuore aprendolo affinché ci entrasse la ventata fresca dell'entusiasmo di chi ha avuto la fortuna di fare la sua I esperienza veramente e totalmente marillica per eccellenza a quella giovane età (cosa per la quale rosico bonariamente! Ma ancora la pozione per cancellare l'età non la hanno inventata ahimè e mi toccherà farmene una ragione).
    The medium wave
    Brought signals here from far away
    Your tender voice riding on the sea spray
    Something in the air
    For those who know the signs
    Something in the air
    A storm..
    Avatar utente
    ivy
     
    Messaggi: 868
    Iscritto il: 27/02/2014, 22:31

01/09/2019, 8:40

  • Una domanda al Capo se può rispondere tra l'onestà e il sibillino parlare:ma perché a tuo parere quella persona tende a porre una barriera tra alcuni e chi della band per qualcuno farebbe eccezioni, a tuo parere? Gelosia? Paura qualcuno sfugga al filtro del suo controllo? Paura si prendano decisioni o si creino rapporti personali fuori dal suo controllo? A me pare così sfacciatamente puerile ed evidente per come da te raccontato che qualcuno se può cerca di impedire che ci si crei un rapporto che poi questo X che sovracontrolla non può gestire (mica puoi gestire emozionalmente le simpatie di un altro individuo più che maggiorenne no? Te ne dovrai fare una ragione prima o poi che non hai il copyright che sul marchio magari ma non sulle sensazioni altrui!)....cioe' perché tanto voler evitare che esistano contatti se questi risultano naturali nel senso di non sforzati, spontanei e ben accetti da individui della band? Se puoi, senza far nomi e cognomi, una tua interpretazione dato che anche tu ci sei dentro.....perché tanta paura sfugga qualcosa? Questa la mia superficiale impressione.... Illuminante e bell' articolo che accenna ad antipatiche dinamiche al fine di contenere qualcosa che scorre e si lega al di là dei meri interessi di gestione pratica di un fenomeno/evento/personaggio:impossibile contenere l'eventuale empatia/simpatia/semplice contatto e conoscenza tra individui se alla base c'è rispetto....Grazie di averci fatto partecipi ancora una volta di certi meccanismi che caratterizzano il dietro le quinte
    The medium wave
    Brought signals here from far away
    Your tender voice riding on the sea spray
    Something in the air
    For those who know the signs
    Something in the air
    A storm..
    Avatar utente
    ivy
     
    Messaggi: 868
    Iscritto il: 27/02/2014, 22:31

03/09/2019, 18:15

  • Ben ritrovati a tutti!
    Anche a me ha fatto un enorme piacere "rivivere" quelle giornate a PZ leggendo gli articoli di questo no. 63, grazie ;)
    Articoli ricchissimi di particolari che mi sono sfuggiti o non ho saputo/potuto cogliere allora ma soprattutto carichi di emozioni, sensazioni e stati d'animo: complimenti davvero ragazzi! :downsbravo: :downsbravo:
    Anche le esperienze a Lisbona sembrano entusiasmanti e da ripetere, a quanto pare!
    Hold the perfect moment
    Pin the cloud to the sky
    Grab the spark and hold it
    You can TRY..
    Avatar utente
    Mary69
     
    Messaggi: 99
    Iscritto il: 10/01/2017, 22:25

04/09/2019, 10:36

  • Grazie Mary a nome di tutti...e grazie Ivy, alla quale rispondo in merito a Miss Simpatia.
    La sua ENORME paura è racchiusa in tutto ciò che hai scritto tu ed è segno delle sue enormi frustrazioni: volontà di avere totale controllo, terrore di eccessiva sinergia tra band e fan (che ormai sono amici in alcuni casi), eccessiva e inutile protezione e gelosia nei loro confronti, timore che loro dicano cose al di fuori del suo controllo e dei suoi programmi...ti basti pensare che l'unico (ma anche oggettivamente il più importante) membro della band a "rivoltarsi" contro di lei è Steve God Rothery, il quale riesce meravigliosamente, come dimostrano i risultati, a gestirsi da solo e lei questo NON lo sopporta.
    Come "contraltare" a questo però, le persone come il sottoscritto di cui i due Steve si fidano, spesso e a fasi alterne durante l'anno solare, vengono viste come pericolo invece che come risorsa e, se nel caso di H la cosa riesco ad appianarla contattando PRIMA LEI come da lui richiesto, nel caso di GOD la fiducia che lui ripone in me diventa un'aggravante ai piccoli occhi di Milady...

    Il che poi mi impedisce di scriverle da un paio di mesi per una cosa che riguarda appunto H e che vorrei organizzare per la Vostra (e mia) gioia, ma sulla quale sto sidimentando per far passare il bruciore di culo che ha dopo Lisbona... :lol:
    Avatar utente
    davethespace
     
    Messaggi: 1672
    Iscritto il: 26/02/2014, 23:49

04/09/2019, 21:16

  • A partire da un certo John Arnison, sempre un grande fiuto nella scelta dei manager, vedo...
    PS: bel numero, con interessanti "dietro le quinte" dei due weekends di PZ e Lisbona, e bei ricordi!
    Returner68
     
    Messaggi: 93
    Iscritto il: 10/04/2018, 14:33



Torna a Magazine




Informazione
  • Chi c’è in linea
  • Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti
cron