Steve Hogarth & Isildurs Bane


  • Apro qua un topic apposito per annunciare l'uscita del disco "Colours Not Found In Nature", nato dalla collaborazione tra gli svedesi Isildur Banes e il nostro Steve.
    Personalmente ho già da un paio di giorni l'album fisso nello stereo e lo trovo MOLTO interessante, sia nelle musiche che nelle liriche ma soprattutto nell'intreccio tra due mondi distanti ma non troppo.
    L'artwork è davvero bello e sono positivamente invidioso dell'idea.
    Vi lascio con la recensione dell'album e spero di avere presto le liriche da potervi tradurre...

    http://www.openmagazine.info/2017/05/03 ... ture-2017/
    Avatar utente
    davethespace
     
    Messaggi: 1672
    Iscritto il: 26/02/2014, 23:49


  • davethespace ha scritto:Apro qua un topic apposito per annunciare l'uscita del disco "Colours Not Found In Nature", nato dalla collaborazione tra gli svedesi Isildur Banes e il nostro Steve.
    Personalmente ho già da un paio di giorni l'album fisso nello stereo e lo trovo MOLTO interessante, sia nelle musiche che nelle liriche ma soprattutto nell'intreccio tra due mondi distanti ma non troppo.
    L'artwork è davvero bello e sono positivamente invidioso dell'idea.
    Vi lascio con la recensione dell'album e spero di avere presto le liriche da potervi tradurre...

    http://www.openmagazine.info/2017/05/03 ... ture-2017/


    Buongiorno, a me piace, e molto. Purtroppo ho poco tempo per ascoltarlo, e in questo periodo poco tempo per ascoltare musica in generale ... GRRRR!
    Comunque bei suoni, buona amalgama del vecchio prog degli Isildurus con Hogarth.
    L'EFELANTE, fuori e all'interno della copertina e del libretto, ne fa di tutti i colori !!!
    Baci. Walter
    giovanni.digiovanno
     
    Messaggi: 532
    Iscritto il: 27/02/2014, 16:18
    Località: Roma


  • Ciao a tutti, non avevo mai sentito parlare di questo gruppo, ma le descrizioni del disco e del loro stile mi incuriosiscono, quindi penso lo prenderò. Poi c' è il mio dio H che canta quindi... : Chessygrin :
    La copertina è assolutamente FANTASTICA!! :downsbravo: :downsbravo:
    Un abbraccio

    Junior
    We are parties that travel
    Movies that move
    We will make a show
    And then we'll go
    We are the Leavers
    Avatar utente
    MAtteRILLION
     
    Messaggi: 428
    Iscritto il: 04/10/2016, 10:55
    Località: Pinerolo, (To)


  • MAtteRILLION ha scritto:Ciao a tutti, non avevo mai sentito parlare di questo gruppo, ma le descrizioni del disco e del loro stile mi incuriosiscono, quindi penso lo prenderò. Poi c' è il mio dio H che canta quindi... : Chessygrin :
    La copertina è assolutamente FANTASTICA!! :downsbravo: :downsbravo:
    Un abbraccio

    Junior


    Buone Rane!
    giovanni.digiovanno
     
    Messaggi: 532
    Iscritto il: 27/02/2014, 16:18
    Località: Roma


  • giovanni.digiovanno ha scritto:
    MAtteRILLION ha scritto:Ciao a tutti, non avevo mai sentito parlare di questo gruppo, ma le descrizioni del disco e del loro stile mi incuriosiscono, quindi penso lo prenderò. Poi c' è il mio dio H che canta quindi... : Chessygrin :
    La copertina è assolutamente FANTASTICA!! :downsbravo: :downsbravo:
    Un abbraccio

    Junior


    Buone Rane!

    Grazie Walter, spero di conoscerti presto! : Thanks :
    Non vedo l'ora! : Yahooo : : Yahooo :
    Buon tutto!
    Un abbraccio

    Junior
    We are parties that travel
    Movies that move
    We will make a show
    And then we'll go
    We are the Leavers
    Avatar utente
    MAtteRILLION
     
    Messaggi: 428
    Iscritto il: 04/10/2016, 10:55
    Località: Pinerolo, (To)


  • E' a mio parere un'opera raffinatissima (è una settimana che l'ascolto di continuo) dove la voce si appoggia ai suoni come il fraseggio fosse nato appositamente (cosa che non credo sia stata, come in genere non è per le liriche di H che in genere scrive...compone...mette da parte...riesuma...adatta...etc). Ascoltando i pezzetti dal vivo dell'Expo degli IB dove era presente (in due occasioni )non solo H ma anche altri personaggi noti e non mi sembrava un gruppo abbastanza soporifero...io credo invece che ascoltandoli a suono pulito, da cd e non live mostrino effettivamente il grande spessore dei vari strumentisti....e, signori e signori, non mi manca nessuna chitarrona. Preferisco questa opera alle collaborazioni con Barbieri (che pur mi erano piaciute, a tratti anche molto!).
    I testi sono evidentemente (non credo solo a mio parere: ma ho letto che il nostro Capo ci dirà la sua, non penso solo ne butti lì la traduzione) collegati tra loro sebbene mi sfugga (a parte il titolo) cosa l'ultimo voglia veramente dire fuori da una traduzione letterale (al solito c'è qualcosa di non detto e saltando il nesso non ci entro bene dentro....sta danza io non la capisco!). Peripheral vision è dolcissima, potrebbe piacere anche agli scettici. Grande opera: acquistata quasi per mania di "aver tutto di tutto", superiore di molto al prezzo di vendita. Un acquisto tutto a vantaggio di chi la ascolterà. Non è per H: a vedere i video su YT delle loro apparizioni insieme mi calava il latte alle ginocchia e il cantato a tratti mi pareva dodecafonico rispetto al suonato...tutt'altro...mai mi ero sbagliata tanto a I impressione nei mesi e anni passati. Consigliatissimo.

    p.s.: Capo, sto per dire una caxxata pertanto lo faccio in caratteri piccoli piccoli: perchè leggendo il testo di questa canzone e ascoltandone la malinconia della melodia ci vedrei benissimo un titolo che doveva essere usato per altro brano in Fear?
    The medium wave
    Brought signals here from far away
    Your tender voice riding on the sea spray
    Something in the air
    For those who know the signs
    Something in the air
    A storm..
    Avatar utente
    ivy
     
    Messaggi: 868
    Iscritto il: 27/02/2014, 22:31


  • Copertina fantastica!!!! Capisco che può essere di nicchia....ma cavolo una minima distribuzione normale nooo??? Queste cose non le comprendo proprio!!!
    Comunque promette bene dai vostri giudizi....lo devo prendere.
    hollowman
     
    Messaggi: 341
    Iscritto il: 17/05/2016, 19:48


  • Adesso però, e lo dico perché ci sono i soliti rosiconi che impreversano, ditemi cosa cavolo ci trovate di Marillion in questo lavoro: io personalmente nulla. A me è piaciuto molto, anzi è la prima volta che un lavoro solista/collaborazione di H mi convince, ma i Marillion non credo abbiano avuto alcuna influenza sul gruppo, che peraltro non conosco affatto
    Well do you remember a time when you thought you belonged to something more than you? A country that cared for you, a national anthem you could sing without feeling used or ashamed You, poor sods, have only yourselves to blame.
    Avatar utente
    grendel
     
    Messaggi: 490
    Iscritto il: 27/02/2014, 18:29


  • Lo dici rivolto a chi bistratta H come artista in genere o hai sul serio letto che qualcuno nomina anche solo velatamente i Marilli accostandoli a sto lavoro? Perchè c'entra il nulla proprio!
    The medium wave
    Brought signals here from far away
    Your tender voice riding on the sea spray
    Something in the air
    For those who know the signs
    Something in the air
    A storm..
    Avatar utente
    ivy
     
    Messaggi: 868
    Iscritto il: 27/02/2014, 22:31


  • ivy ha scritto:Lo dici rivolto a chi bistratta H come artista in genere o hai sul serio letto che qualcuno nomina anche solo velatamente i Marilli accostandoli a sto lavoro? Perchè c'entra il nulla proprio!


    La seconda che hai detto... :?
    Avatar utente
    davethespace
     
    Messaggi: 1672
    Iscritto il: 26/02/2014, 23:49

Prossimo


Torna a Progetti solisti




Informazione
  • Chi c’è in linea
  • Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite
cron