Marco Mazzocchi, al solito, un mito


  • Il 20 febbraio al XRoads, si è presentato comprando REGOLARMENTE quattro biglietti senza sfruttare la nostra conoscenza, cosa ve l'assicuro più unica che rara.....dopo un drink insieme l'ho portato a conoscere God in camerino ed è stato un momento esilarante e commovente al tempo stesso.
    Marco Mazzocchi è veramente uno di noi. : Thumbup :

    Una settimana fa mi comunicava tramite sms che avrebbe messo Fugazi per celebrare il trentennale....
    Stasera mi dice che metterà Kayleigh....la prossima volta altra robinia più recente...

    Be', tutti sintonizzati su Rai Sport 1 alle ore 23 per sostenere un FAN VERO, con le ns stesse emozioni.
    Marco, un mito! : Yahooo :
    Avatar utente
    davethespace
     
    Messaggi: 1672
    Iscritto il: 26/02/2014, 23:49


  • e non ci racconti cosa gli ha detto? da come era gasato penso che si sia inginocchiato davanti al lui
    alxnever
     
    Messaggi: 50
    Iscritto il: 27/02/2014, 15:03


  • Mazzocchi... un grande! : Chessygrin : : Tv Happy :
    Avatar utente
    TheWizard
     
    Messaggi: 249
    Iscritto il: 01/03/2014, 13:42


  • alxnever ha scritto:e non ci racconti cosa gli ha detto? da come era gasato penso che si sia inginocchiato davanti al lui


    Sarebbe bello ce lo raccontasse lui in prima persona...volevo chiedergli di scrivere un piccolo articolo sulla nuova fanzine...vi piacerebbe?
    : Thumbup :

    Intanto vi segnalo la sua pagina Twitter

    https://twitter.com/officialmaz

    ...e vi metto la mitica foto scattata dalla preoccupatissima moglie:
    "Davide, che hai combinato...ora non parlerà d'altro per GIORNI!" :mrgreen:
    Guardate l'espressione estasiata ed emozionantissima di Marco...è o non è uno di noi? : Beer :
    Allegati
    Mazzocchi & God.jpg
    Mazzocchi & God.jpg (28.56 KiB) Osservato 3116 volte
    Avatar utente
    davethespace
     
    Messaggi: 1672
    Iscritto il: 26/02/2014, 23:49


  • davethespace ha scritto:Sarebbe bello ce lo raccontasse lui in prima persona...volevo chiedergli di scrivere un piccolo articolo sulla nuova fanzine...vi piacerebbe?
    : Thumbup :



    Siiii, dai!!!

    Mannaggia, lo avevo visto in lontananza ed è già la seconda volta che mi scappa, avrei davvero voluto parlargli! Bellissima la foto, un mito vivente!
    "So now I'm found
    Beyond the rocket-burst among the burned out fireworks
    In November "
    Avatar utente
    Ashes
     
    Messaggi: 195
    Iscritto il: 27/02/2014, 12:57


  • Se ce la fai a farglielo fare, avrai birra pagata da me da qui all'eternità. Anche nelle prossime vite! Io ci sono riuscito con Faso, nell'ultimo numero cartaceo di TCI. Una recensione di Raingods. Forse l' avevo già pubblicata sul forum , ma facciamo pure una ''replica'' :

    E' la prima volta che mi trovo a scrivere una 'recensione' sull'album di un artista,e devo confessare che mi trovo in difficoltà , anche perché un disco bisognerebbe ascoltarlo almeno 10 volte per elaborare un opinione fondata, ed io sono riuscito a sentirlo solo 9 volte; pertanto
    prendete con le pinze nella panza tutto ciò che vi dico.
    Raingods With Zippos è un titolo certamente spiritosone, e lo stesso Fish in copertina fa il bello e il cattivo tempo tenendo fra le dita uno Zippo acceso,con la faccia di quello che lo accende con un gioco di polso contro i Jeans,tipo Clint Eastwood. Sfogliando il libretto del CD si nota la grafica di sapore 'Dungeon &Dragons' che suggerisce di legare il palafreno , posare l'osbergo,e dopo aver bevuto della Cervogia lasciarsi cullare dalla musica.
    il primo brano ,"Tumbledown", dopo una rasserenante intro di piano sfocia in una linea melodica apparentemente semplice che però è costruita su una alternanza di misure pari e dispari (4/4 e 7/4) ; la struttura del brano è complessa e ci sono un paio di momenti musicali niente male, ma nel finale torna l'arpeggino di piano che tende ad assopire.
    "Mission Statement",il secondo brano, è un rock-blues saltellante, ben suonato, con un sound un po' Deep Purple. Nel testo Fish si propone di cambiare se stesso per arrivare a cambiare il mondo : è un bel proposito, in culo alla balena! Segue a ruota la chanson d'amour "Incomplete",
    in duetto con Elizabeth Antwi: canzone triste però bella, parla di una coppia in crisi che rimpiange i momenti lieti passati. Un gran bel sound tutto classicheggiante: violini , contrabbasso,mandolino,chitarra . Ha scritto l'arrangiamento anche Elliot Ness,e ciò rende i violini 'intoccabili'. Ed eccoci arrivati al quarto pezzo,"Tilted Cross", puntuali come quelli che avevano appena sentito il terzo: anche qui il sound acustico la fa da padrone e si accompagna bene ad un testo raffinato che parla della guerra in Bosnia. Brutta roba la guerra, sarebbe molto bello che non fosse mai più l' argomento di nessuna canzone. Dopo il momento serio, Fish ci prende per mano e ci risbatte nel rock con "Faith Healer", una cover della Sensational Alex Harvey Band, molto ben suonata, nella quale spicca un imprevedibile solo di violino di Davey Crichton indiavolato che gli fa un baffo a Paganini. E dopo cotanta Roccia&Rotolamento, approdiamo ai pacifici lidi di "Rites of passages", ultralentone che ricorda "River" di P.Gabriel,
    che però è più bella, parla della rottura di un rapporto ed anch'io ho avuto una sensazione di rottura. Ed eccoci giunti al gran finale "Plague of Ghosts", una suite di 25 minuti che potete fischiettare sotto la doccia se vi fate la doccia lunga, ma soprattutto se sapete fischiare molto bene. C'è dentro un po' di tutto : groove di batteria e basso dal rock al jungle stile Gabriel, colori alla Genesis, un pizzico di Pink Floyd, atmosfere acquatiche e un po' spaziali, tastierone mistiche, dinamiche dal pianissimo al fortissimo. Fish interpreta un testo complesso e un po' negativone, ma saranno anche fatti suoi : adesso uno non può fare un pezzo negativone di 25 minuti che c'è subito un altro che glielo giudica!
    Per concludere, comprate il disco di Fish se vi va ,se non vi va non compratelo ma io non voglio sapere nulla: siete grandi e dovete volare con le vostre ali. Ah, e non dimenticate che... l'ospite è come il Fish, dopo tre giorni scrive un pezzo.
    FASO
    Well do you remember a time when you thought you belonged to something more than you? A country that cared for you, a national anthem you could sing without feeling used or ashamed You, poor sods, have only yourselves to blame.
    Avatar utente
    grendel
     
    Messaggi: 490
    Iscritto il: 27/02/2014, 18:29


  • Vabbè, ma Mazzocchi MAI raggiungerà il genio di questo scritto, dai!
    E' fuori target! ;)
    Avatar utente
    davethespace
     
    Messaggi: 1672
    Iscritto il: 26/02/2014, 23:49


  • In effetti ai tempi riscosse parecchio successo. Highlight assoluto sulla ciofeca di ''Rites of passages": '' ultralentone che ricorda "River" di P.Gabriel,
    che però è più bella, parla della rottura di un rapporto ed anch'io ho avuto una sensazione di rottura''

    : Groupwave :
    Well do you remember a time when you thought you belonged to something more than you? A country that cared for you, a national anthem you could sing without feeling used or ashamed You, poor sods, have only yourselves to blame.
    Avatar utente
    grendel
     
    Messaggi: 490
    Iscritto il: 27/02/2014, 18:29


  • grendel ha scritto:In effetti ai tempi riscosse parecchio successo. Highlight assoluto sulla ciofeca di ''Rites of passages": '' ultralentone che ricorda "River" di P.Gabriel,
    che però è più bella, parla della rottura di un rapporto ed anch'io ho avuto una sensazione di rottura''

    : Groupwave :


    Si anch'io risi e rido tutt'ora molto a questo passaggio...molto "Eliano"... : Chessygrin :
    Avatar utente
    davethespace
     
    Messaggi: 1672
    Iscritto il: 26/02/2014, 23:49


  • l'avevo gia' vista a suo tempo ma... sempre una chicca! Faso "recensore" perfetto.. : Chessygrin :
    Avatar utente
    TheWizard
     
    Messaggi: 249
    Iscritto il: 01/03/2014, 13:42

Prossimo


Torna a Discussioni generali




Informazione
  • Chi c’è in linea
  • Visitano il forum: Bing [Bot] e 1 ospite
cron