Perché....Marillion?

17/10/2017, 17:35

  • Benvenuto anche da parte mia. e' tempo della ''quarta parte'' della telenovela. Oramai sono un Fishiano a tutti gli effetti, i Marillion mi interessano più o meno come la coltivazione delle barbabietole da zucchero. Oltretutto per problemi di promoters infingardi non frequentano più le patrie venues, a parte qualche piccola apparizione promozionale, che ovviamente mi perdo, Fish fa' invece qualche apparizione, per cui siamo molto impegnati. Cominciano anche le ''trasferte'' per vedere Fish: automobile e via, poi recensione sulla fanzine. Mi sento orgoglioso come dovevano esserlo il Lohner e Cozzuto ai tempi gloriosi. Compro per collezione Afraid of sunlight, che mi fa talmente schifo che non lo riascolterò per molti anni e che ancora adesso occupa la bassa classifica della mia playlist. Compro anche TSE, per caso, passando davanti a un negozietto che lo espone. Ascolto distratto, ma tre o quattro cose non mi dispiacciono, in special modo ''Accidental Man''. Ignorerò invece per molto tempo la suite. Il riavvicinamento avviene tramite internet, credo più o meno ai tempi di Radiation ( portatomi in cassetta da Ezio Candrini mentre ero in vacanza a Piazzatorre e che ho adorato dal primo minuto) o .Com, non ricordo bene. Non so che fan di TCI mi gira un link della mailing list di RTR, una specie di papà di questo Forum , tenuto dalla sempiterna Marina Lenti. Sono combattuto, ne parlo con Jimmy, il capo di TCI : in definitiva non c'è niente di male, oramai le frequentazioni con i membri di RTR sono rarissime e senza particolari problemi, magari mi ci diverto pure. Marina mi accoglie benissimo, mentre io inizialmente sono parecchio sulle mie e anche un po' aggressivo nei confronti di H e della band ( oggi verrei linciato, e sarei il primo a farlo ), tanto che vengo subito battezzato, credo da Ivano Forgione, ''Demolition Man''. L'atmosfera però è così gradevole da ammorbidirmi quasi subito. Vengono anche organizzati incontri per i ''milanesi'' della mailing list e così riallaccio i contatti. Marina e Monica sono sempre amichevoli e simpatiche e hanno bisogno di supporto, per cui senza quasi rendermene conto mi trovo coinvolto: il primo vero incarico è stato ''girare'' per vari locali per organizzare il tanto atteso ritorno dei Marillion in Italia, dopo non so quanti anni, in occasione della uscita di Anoraknophobia. I Marillion scelgono tra le varie proposte, la peggiore in quanto la meno cara e cioè l'infausto Binario Zero. Lo sbattimento è enorme e il concerto un successo inaudito, con la gente addirittura fuori dal locale ( colpa del gestore che vende più biglietti della capienza). Conosco Steve Hogarth, che resta ovviamente un po' freddo visto che ho indosso il cappellino di Fish e i suo logo sulla macchina che lo porta dall'aeroporto all'albergo. Rothery e Pete mi ignorano e io faccio altrettanto: molto amichevoli invece Kelly e Mosley. Addirittura dopo il concerto usciremo con Mark a bere una birra in un locale lì vicino. Nuova data a Codevilla, al Thunder Road e nuovo ''tete a tete'' con la band. Kelly e Mosley sempre amichevolissimi, si beve e si fa festa insieme, questa volta con Pete in aggiunta. Rothery si fa sempre i cavoli suoi, anche se è parecchio in sintonia con Marina, come pure H, che ha dietro moglie e figli. Li porto al centro commerciale li vicino e di il figlio si innamora di un modellino di Ferrari parecchio costoso. H si rifiuta di accondiscendere ai capricci del bambino che si dispera, ma lui non cede. il giorno dopo , ci presentiamo al bed and breakfast che li ospita col modellino ( che ho comprato io) credendo di fare cosa gradita e ricevendo invece una occhiata assassina da parte di H e la imperitura gratitudine del rampollo e della mamma. Per un secondo penso di attaccarlo al muro, e credo che si veda anche perché lui fa un mezzo passo indietro, ma poi mi viene in mente che portando quel regalo ho dato una brutta scossa alla sua autorità paterna e quindi è normale che la cosa non gli piaccia per cui abbozzo un sorriso, dicendo '' lo so che non dovevamo, ma gli piaceva così tanto che non abbiamo resistito''. Salvata in corner . Ecco, se c'è una cosa che credo non riuscirò mai ad avere, è un rapporto particolarmente amichevole con H: mi rendo conto che sono sempre un po' in soggezione anche se lui non fa nulla per mettermici anzi tutt'altro: non c'è nulla in lui che non mi vada, si è sempre comportato perfettamente, è una gran persona, con grande senso dell'umorismo, ci adora. Però devo ammettere che nella mia testa ci sarà sempre un ''blocco mentale: essere un malato di Fish comporta dei costi e bisogna pagarli. Democristiano o non democristiano :mrgreen:
    Well do you remember a time when you thought you belonged to something more than you? A country that cared for you, a national anthem you could sing without feeling used or ashamed You, poor sods, have only yourselves to blame.
    Avatar utente
    grendel
     
    Messaggi: 490
    Iscritto il: 27/02/2014, 18:29

17/10/2017, 20:31

  • grendel ha scritto:Benvenuto anche da parte mia. e' tempo della ''quarta parte'' della telenovela. Oramai sono un Fishiano a tutti gli effetti, i Marillion mi interessano più o meno come la coltivazione delle barbabietole da zucchero. Oltretutto per problemi di promoters infingardi non frequentano più le patrie venues, a parte qualche piccola apparizione promozionale, che ovviamente mi perdo, Fish fa' invece qualche apparizione, per cui siamo molto impegnati. Cominciano anche le ''trasferte'' per vedere Fish: automobile e via, poi recensione sulla fanzine. Mi sento orgoglioso come dovevano esserlo il Lohner e Cozzuto ai tempi gloriosi. Compro per collezione Afraid of sunlight, che mi fa talmente schifo che non lo riascolterò per molti anni e che ancora adesso occupa la bassa classifica della mia playlist. Compro anche TSE, per caso, passando davanti a un negozietto che lo espone. Ascolto distratto, ma tre o quattro cose non mi dispiacciono, in special modo ''Accidental Man''. Ignorerò invece per molto tempo la suite. Il riavvicinamento avviene tramite internet, credo più o meno ai tempi di Radiation ( portatomi in cassetta da Ezio Candrini mentre ero in vacanza a Piazzatorre e che ho adorato dal primo minuto) o .Com, non ricordo bene. Non so che fan di TCI mi gira un link della mailing list di RTR, una specie di papà di questo Forum , tenuto dalla sempiterna Marina Lenti. Sono combattuto, ne parlo con Jimmy, il capo di TCI : in definitiva non c'è niente di male, oramai le frequentazioni con i membri di RTR sono rarissime e senza particolari problemi, magari mi ci diverto pure. Marina mi accoglie benissimo, mentre io inizialmente sono parecchio sulle mie e anche un po' aggressivo nei confronti di H e della band ( oggi verrei linciato, e sarei il primo a farlo ), tanto che vengo subito battezzato, credo da Ivano Forgione, ''Demolition Man''. L'atmosfera però è così gradevole da ammorbidirmi quasi subito. Vengono anche organizzati incontri per i ''milanesi'' della mailing list e così riallaccio i contatti. Marina e Monica sono sempre amichevoli e simpatiche e hanno bisogno di supporto, per cui senza quasi rendermene conto mi trovo coinvolto: il primo vero incarico è stato ''girare'' per vari locali per organizzare il tanto atteso ritorno dei Marillion in Italia, dopo non so quanti anni, in occasione della uscita di Anoraknophobia. I Marillion scelgono tra le varie proposte, la peggiore in quanto la meno cara e cioè l'infausto Binario Zero. Lo sbattimento è enorme e il concerto un successo inaudito, con la gente addirittura fuori dal locale ( colpa del gestore che vende più biglietti della capienza). Conosco Steve Hogarth, che resta ovviamente un po' freddo visto che ho indosso il cappellino di Fish e i suo logo sulla macchina che lo porta dall'aeroporto all'albergo. Rothery e Pete mi ignorano e io faccio altrettanto: molto amichevoli invece Kelly e Mosley. Addirittura dopo il concerto usciremo con Mark a bere una birra in un locale lì vicino. Nuova data a Codevilla, al Thunder Road e nuovo ''tete a tete'' con la band. Kelly e Mosley sempre amichevolissimi, si beve e si fa festa insieme, questa volta con Pete in aggiunta. Rothery si fa sempre i cavoli suoi, anche se è parecchio in sintonia con Marina, come pure H, che ha dietro moglie e figli. Li porto al centro commerciale li vicino e di il figlio si innamora di un modellino di Ferrari parecchio costoso. H si rifiuta di accondiscendere ai capricci del bambino che si dispera, ma lui non cede. il giorno dopo , ci presentiamo al bed and breakfast che li ospita col modellino ( che ho comprato io) credendo di fare cosa gradita e ricevendo invece una occhiata assassina da parte di H e la imperitura gratitudine del rampollo e della mamma. Per un secondo penso di attaccarlo al muro, e credo che si veda anche perché lui fa un mezzo passo indietro, ma poi mi viene in mente che portando quel regalo ho dato una brutta scossa alla sua autorità paterna e quindi è normale che la cosa non gli piaccia per cui abbozzo un sorriso, dicendo '' lo so che non dovevamo, ma gli piaceva così tanto che non abbiamo resistito''. Salvata in corner . Ecco, se c'è una cosa che credo non riuscirò mai ad avere, è un rapporto particolarmente amichevole con H: mi rendo conto che sono sempre un po' in soggezione anche se lui non fa nulla per mettermici anzi tutt'altro: non c'è nulla in lui che non mi vada, si è sempre comportato perfettamente, è una gran persona, con grande senso dell'umorismo, ci adora. Però devo ammettere che nella mia testa ci sarà sempre un ''blocco mentale: essere un malato di Fish comporta dei costi e bisogna pagarli. Democristiano o non democristiano :mrgreen:


    Grendeeeeeeellll!!! Ecco perché dovevi bucarmi le gomme della panda....sei rimasto scottato dalla ferrari!!! Ah ah ah....grandissima 4 parte!! Sono contentissimo sorattutto della tua opinione di Radiation che anche io trovo un album molto sottovalutato.
    La domanda che mi sorge: cosa succedeva con Dave quando dovevate parlare di Brave o di Afraid??? : Chessygrin : : Chessygrin :
    hollowman
     
    Messaggi: 324
    Iscritto il: 17/05/2016, 19:48

17/10/2017, 21:06

  • grendel ha scritto:Benvenuto anche da parte mia. e' tempo della ''quarta parte'' della telenovela. Oramai sono un Fishiano a tutti gli effetti, i Marillion mi interessano più o meno come la coltivazione delle barbabietole da zucchero. Oltretutto per problemi di promoters infingardi non frequentano più le patrie venues, a parte qualche piccola apparizione promozionale, che ovviamente mi perdo, Fish fa' invece qualche apparizione, per cui siamo molto impegnati. Cominciano anche le ''trasferte'' per vedere Fish: automobile e via, poi recensione sulla fanzine. Mi sento orgoglioso come dovevano esserlo il Lohner e Cozzuto ai tempi gloriosi. Compro per collezione Afraid of sunlight, che mi fa talmente schifo che non lo riascolterò per molti anni e che ancora adesso occupa la bassa classifica della mia playlist. Compro anche TSE, per caso, passando davanti a un negozietto che lo espone. Ascolto distratto, ma tre o quattro cose non mi dispiacciono, in special modo ''Accidental Man''. Ignorerò invece per molto tempo la suite. Il riavvicinamento avviene tramite internet, credo più o meno ai tempi di Radiation ( portatomi in cassetta da Ezio Candrini mentre ero in vacanza a Piazzatorre e che ho adorato dal primo minuto) o .Com, non ricordo bene. Non so che fan di TCI mi gira un link della mailing list di RTR, una specie di papà di questo Forum , tenuto dalla sempiterna Marina Lenti. Sono combattuto, ne parlo con Jimmy, il capo di TCI : in definitiva non c'è niente di male, oramai le frequentazioni con i membri di RTR sono rarissime e senza particolari problemi, magari mi ci diverto pure. Marina mi accoglie benissimo, mentre io inizialmente sono parecchio sulle mie e anche un po' aggressivo nei confronti di H e della band ( oggi verrei linciato, e sarei il primo a farlo ), tanto che vengo subito battezzato, credo da Ivano Forgione, ''Demolition Man''. L'atmosfera però è così gradevole da ammorbidirmi quasi subito. Vengono anche organizzati incontri per i ''milanesi'' della mailing list e così riallaccio i contatti. Marina e Monica sono sempre amichevoli e simpatiche e hanno bisogno di supporto, per cui senza quasi rendermene conto mi trovo coinvolto: il primo vero incarico è stato ''girare'' per vari locali per organizzare il tanto atteso ritorno dei Marillion in Italia, dopo non so quanti anni, in occasione della uscita di Anoraknophobia. I Marillion scelgono tra le varie proposte, la peggiore in quanto la meno cara e cioè l'infausto Binario Zero. Lo sbattimento è enorme e il concerto un successo inaudito, con la gente addirittura fuori dal locale ( colpa del gestore che vende più biglietti della capienza). Conosco Steve Hogarth, che resta ovviamente un po' freddo visto che ho indosso il cappellino di Fish e i suo logo sulla macchina che lo porta dall'aeroporto all'albergo. Rothery e Pete mi ignorano e io faccio altrettanto: molto amichevoli invece Kelly e Mosley. Addirittura dopo il concerto usciremo con Mark a bere una birra in un locale lì vicino. Nuova data a Codevilla, al Thunder Road e nuovo ''tete a tete'' con la band. Kelly e Mosley sempre amichevolissimi, si beve e si fa festa insieme, questa volta con Pete in aggiunta. Rothery si fa sempre i cavoli suoi, anche se è parecchio in sintonia con Marina, come pure H, che ha dietro moglie e figli. Li porto al centro commerciale li vicino e di il figlio si innamora di un modellino di Ferrari parecchio costoso. H si rifiuta di accondiscendere ai capricci del bambino che si dispera, ma lui non cede. il giorno dopo , ci presentiamo al bed and breakfast che li ospita col modellino ( che ho comprato io) credendo di fare cosa gradita e ricevendo invece una occhiata assassina da parte di H e la imperitura gratitudine del rampollo e della mamma. Per un secondo penso di attaccarlo al muro, e credo che si veda anche perché lui fa un mezzo passo indietro, ma poi mi viene in mente che portando quel regalo ho dato una brutta scossa alla sua autorità paterna e quindi è normale che la cosa non gli piaccia per cui abbozzo un sorriso, dicendo '' lo so che non dovevamo, ma gli piaceva così tanto che non abbiamo resistito''. Salvata in corner . Ecco, se c'è una cosa che credo non riuscirò mai ad avere, è un rapporto particolarmente amichevole con H: mi rendo conto che sono sempre un po' in soggezione anche se lui non fa nulla per mettermici anzi tutt'altro: non c'è nulla in lui che non mi vada, si è sempre comportato perfettamente, è una gran persona, con grande senso dell'umorismo, ci adora. Però devo ammettere che nella mia testa ci sarà sempre un ''blocco mentale: essere un malato di Fish comporta dei costi e bisogna pagarli. Democristiano o non democristiano :mrgreen:

    Che Dio (o pari entità soprannaturale) ti benedica:io nn ho mai riso tanto ad immaginare la scena del modellino di Ferrari e della lesa maestà all'autorità e all'orgoglio ferito di un "mi sa che non conto un cembalo e i miei dinieghi sian facilmente aggirabili" padre....non stento a credere ti si sia "segnato all'anima per un tot". Grande Grendel
    The medium wave
    Brought signals here from far away
    Your tender voice riding on the sea spray
    Something in the air
    For those who know the signs
    Something in the air
    A storm..
    Avatar utente
    ivy
     
    Messaggi: 862
    Iscritto il: 27/02/2014, 22:31

18/10/2017, 11:24

  • hollowman ha scritto:
    Grendeeeeeeellll!!! Ecco perché dovevi bucarmi le gomme della panda....sei rimasto scottato dalla ferrari!!! Ah ah ah....grandissima 4 parte!! Sono contentissimo sorattutto della tua opinione di Radiation che anche io trovo un album molto sottovalutato.
    La domanda che mi sorge: cosa succedeva con Dave quando dovevate parlare di Brave o di Afraid??? : Chessygrin : : Chessygrin :


    Succedeva ciò che succede tutt'oggi: CI MANDIAMO ALLEGRAMENTE AFFANCULO!!! :lol: :lol: :lol:
    Avatar utente
    davethespace
     
    Messaggi: 1662
    Iscritto il: 26/02/2014, 23:49

18/10/2017, 15:15

  • Il mio amore per la musica dei marillion è nato per caso dopo molti anni dal loro primo disco perché all’epoca mi rifiutavo di ascoltare quello che per me era un clone dei genesis ( errori di gioventù) . Un amico mi fa ascoltare HiE e rimango letteralmente folgorato da splintering heart e mi innamoro di quella voce che da lì in poi diventerà una vera e propria malattia. Come Ho fatto anni prima con i genesis mi compro tutti i dischi precedenti compreso quelli dell’era fish e in poco tempo conosco ogni nota ed ogni parola . Con l’uscita di BRAVE ( capolavoro ) sono definitivamente dipendente da loro e i concerti del bravetour mi fecero capire che razza di musicisti erano i marillion . Da allora ogni volta che posso vado ai loro concerti e questo è tutto . Sono innamorato non ci fate caso .un abbraccio a tutti
    Avatar utente
    charlie
     
    Messaggi: 27
    Iscritto il: 05/03/2014, 0:02
    Località: san vincenzo livorno

18/10/2017, 18:34

  • charlie ha scritto:Il mio amore per la musica dei marillion è nato per caso dopo molti anni dal loro primo disco perché all’epoca mi rifiutavo di ascoltare quello che per me era un clone dei genesis ( errori di gioventù) . Un amico mi fa ascoltare HiE e rimango letteralmente folgorato da splintering heart e mi innamoro di quella voce che da lì in poi diventerà una vera e propria malattia. Come Ho fatto anni prima con i genesis mi compro tutti i dischi precedenti compreso quelli dell’era fish e in poco tempo conosco ogni nota ed ogni parola . Con l’uscita di BRAVE ( capolavoro ) sono definitivamente dipendente da loro e i concerti del bravetour mi fecero capire che razza di musicisti erano i marillion . Da allora ogni volta che posso vado ai loro concerti e questo è tutto . Sono innamorato non ci fate caso .un abbraccio a tutti


    Ciao Charlie, qui si parla d'amore ..e quindi ci facciamo caso eccome!!!!
    Grazie ancora dei tuoi ricordi e delle bellissime parole.
    Che bello ripensare alle sensazioni dei primi ascolti di album che oggi conosciamo a memoria.
    Un grosso abbraccio!!!!
    hollowman
     
    Messaggi: 324
    Iscritto il: 17/05/2016, 19:48

18/10/2017, 18:37

  • davethespace ha scritto:
    hollowman ha scritto:
    Grendeeeeeeellll!!! Ecco perché dovevi bucarmi le gomme della panda....sei rimasto scottato dalla ferrari!!! Ah ah ah....grandissima 4 parte!! Sono contentissimo sorattutto della tua opinione di Radiation che anche io trovo un album molto sottovalutato.
    La domanda che mi sorge: cosa succedeva con Dave quando dovevate parlare di Brave o di Afraid??? : Chessygrin : : Chessygrin :


    Succedeva ciò che succede tutt'oggi: CI MANDIAMO ALLEGRAMENTE AFFANCULO!!! :lol: :lol: :lol:


    Ah. Ah. Ah.....sospettavo questo infatti!!!! :lol: :lol:
    hollowman
     
    Messaggi: 324
    Iscritto il: 17/05/2016, 19:48

19/10/2017, 10:26

  • davethespace ha scritto:
    hollowman ha scritto:
    Grendeeeeeeellll!!! Ecco perché dovevi bucarmi le gomme della panda....sei rimasto scottato dalla ferrari!!! Ah ah ah....grandissima 4 parte!! Sono contentissimo sorattutto della tua opinione di Radiation che anche io trovo un album molto sottovalutato.
    La domanda che mi sorge: cosa succedeva con Dave quando dovevate parlare di Brave o di Afraid??? : Chessygrin : : Chessygrin :


    Succedeva ciò che succede tutt'oggi: CI MANDIAMO ALLEGRAMENTE AFFANCULO!!! :lol: :lol: :lol:


    Esattamente
    :lol: :lol: :lol: :lol:
    Well do you remember a time when you thought you belonged to something more than you? A country that cared for you, a national anthem you could sing without feeling used or ashamed You, poor sods, have only yourselves to blame.
    Avatar utente
    grendel
     
    Messaggi: 490
    Iscritto il: 27/02/2014, 18:29

19/10/2017, 10:30

  • charlie ha scritto:Il mio amore per la musica dei marillion è nato per caso dopo molti anni dal loro primo disco perché all’epoca mi rifiutavo di ascoltare quello che per me era un clone dei genesis ( errori di gioventù) . Un amico mi fa ascoltare HiE e rimango letteralmente folgorato da splintering heart e mi innamoro di quella voce che da lì in poi diventerà una vera e propria malattia. Come Ho fatto anni prima con i genesis mi compro tutti i dischi precedenti compreso quelli dell’era fish e in poco tempo conosco ogni nota ed ogni parola . Con l’uscita di BRAVE ( capolavoro ) sono definitivamente dipendente da loro e i concerti del bravetour mi fecero capire che razza di musicisti erano i marillion . Da allora ogni volta che posso vado ai loro concerti e questo è tutto . Sono innamorato non ci fate caso .un abbraccio a tutti


    E' il thread giusto per professarlo. Lo siamo tutti ed è il bello di questa comunità: ci chiamino pure Talebani, non ha proprio importanza. Io sono fiero di esserlo
    Well do you remember a time when you thought you belonged to something more than you? A country that cared for you, a national anthem you could sing without feeling used or ashamed You, poor sods, have only yourselves to blame.
    Avatar utente
    grendel
     
    Messaggi: 490
    Iscritto il: 27/02/2014, 18:29

06/02/2018, 11:05

  • Perché?
    Io, amante dei Genesis "veri", quando sentii la voce di Fish per la prima volta, non posso nascondere che ne rimasi colpito. E poco importa se sembrava quella di Peter Gabriel. Pensavo che nessuno avrebbe ancora suonato e prodotto quel genere musicale, così bello e "complicato" per una nuova generazione di ragazzi non educata a fermarsi un attimo per capire l'arte, ma piuttosto a consumare rapidamente tutta la spazzatura che viene loro propinata.
    Insomma, un'oasi di grande musica, un'oasi che continua ad ospitarmi dopo quasi 35 anni. Lunga vita ai Marillion!!!!
    Estonia65
     
    Messaggi: 15
    Iscritto il: 02/02/2018, 21:12

PrecedenteProssimo


Torna a Discussioni generali




Informazione
  • Chi c’è in linea
  • Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite